Installazione Sanitari Sospesi: Come Fare?

L’installazione dei sanitari sospesi non è particolarmente complessa: è importante però conoscere come funzionano questi sanitari e quali sono le differenze di installazione rispetto ai sanitari classici, per evitare errori che potrebbero compromettere il buon funzionamento dell’impianto del bagno nel suo complesso. Normalmente la scelta dei sanitari sospesi rispetto ai sanitari classici è data da questioni di spazio ed estetiche: per quel che riguarda lo spazio disponibile, in effetti i sanitari sospesi permettono di guadagnare spazio al di sotto degli stessi e possono essere utili in bagni di piccole dimensioni oppure privi di luce naturale (in questo caso i sanitari sospesi contribuiscono a creare un senso di maggiore ampiezza).

Dal punto di vista estetico, ormai la disponibilità di sanitari sospesi è molto ampia ed è quindi semplice trovare quello più adatto al proprio bagno e al proprio gusto personale.

Installazione sanitari sospesi: il muro

Il primo fattore di cui tenere conto per una corretta installazione dei sanitari sospesi riguarda gli scarichi: infatti, mentre i sanitari classici possono utilizzare sia scarichi a muro che scarichi a pavimento, per i sanitari sospesi sono sempre necessari scarichi inseriti nel muro.

Ma questo comporta che il muro in cui vanno inseriti gli scarichi abbia uno spessore minimo di 12 centimetri. Il problema si può presentare durante la ristrutturazione di un bagno, perché nella maggior parte dei casi i muri interni delle abitazioni sono costruiti con mattoni forati dello spessore di 8 centimetri, insufficienti a contenere gli scarichi necessari ai sanitari sospesi.

È possibile comunque mettere in atto una soluzione alternativa: si tratta di  costruire un muretto ridossato a quello sospeso, in modo da ottenere lo spessore sufficiente all’installazione degli scarichi: questo comporta una modifica delle linee del bagno e ovviamente una riduzione dello spazio a disposizione.

Installazione sanitari sospesi: installazione water

Dopo aver predisposto gli scarichi è possibile passare all’installazione del water (che dovrebbe essere il primo pezzo a essere inserito nel bagno). È importante segnare con attenzione l’altezza a cui andrà sistemato il sanitario sospeso, in modo da risultare presente la necessaria pendenza. Dopo aver preso le misure si potrà procedere a forare le piastrelle e installare gli appositi tasselli che servono a fissare il water alla parete.

Installazione sanitari sospesi: il bidet

Dopo aver installato il water, ma senza averlo ancora collegato allo scarico, è necessario installare anche il bidet, seguendo la procedura vista sopra: in questo caso sarà necessario anche sostituire i flessibili, perché quelli necessari per i sanitari sospesi hanno forma diversa da quelli classici e sono normalmente più lunghi.

A questo punto è possibile procedere al collegamento e testare i sanitari. Attenzione: bisogna ricordare che i punti di sostegno dei sanitari devono essere sufficientemente resistenti per durare nel tempo: quindi, oltre a una corretta installazione con i tasselli, è utile rinforzare il sostegno con un silicone apposito, che sigilla i sanitari ed evita eventuali perdite di acqua.

Installare sanitari sospesi: i vantaggi e gli svantaggi

Oltre alla possibilità di risolvere delle situazioni complesse a livello di spazio e distribuzione del bagno, i sanitari sospesi offrono anche un altro vantaggio, rappresentato dalla possibilità di pulire i sanitari stessi in modo più efficace (sempre considerando di scegliere il modello adatto, che lasci a disposizione lo spazio necessario al di sotto del sanitario stesso).

Fra gli svantaggi presentati dall’installazione dei sanitari sospesi sicuramente si trova il costo: bisogna infatti considerare che i sanitari sospesi hanno già di base un prezzo più elevato rispetto ai sanitari classici. Inoltre a questo costo iniziale bisogna aggiungere i costi necessari alle opere di ristrutturazione e modifica dell’impianto di scarico, se necessario: nel caso in cui si ristrutturi un bagno dotato di sanitari classici infatti, bisognerà provvedere a una modifica strutturale dell’impianto, con costi aggiuntivi che possono rivelarsi anche notevoli.

Abbiamo visto come procedere all’installazione di sanitari sospesi: se vuoi avere maggiori informazioni su questa tipologia di sanitari, sulle operazioni di ristrutturazione necessarie per la loro installazione e sulla ristrutturazione del bagno e i suoi costi nel complesso, puoi contattare i nostri esperti, che saranno in grado di rispondere a tutte le tue domande e potranno suggerirti la soluzione migliore a seconda delle tue esigenze di ristrutturazione.

Contattaci

Contattaci per avere un semplice consiglio, un preventivo e/o un sopralluogo gratuito per trovare la migliore soluzione per le tue esigenze! Operiamo in tutta Italia.