Ristrutturare Cucina

Ristrutturare la cucina? Diciamo subito che non è un gioco da ragazzi ma un'operazione piuttosto lunga e complessa, da studiare in dettaglio per evitare che sopraggiungano problemi in un secondo momento. Ma se si parte bene si può fare un buon lavoro ed evitare di accumulare il classico stress che deriva dall'avere operai e fastidiosi calcinacci in casa.
 
La ristrutturazione delle cucine implica necessariamente una serie di passaggi che prescindono dai vostri gusti in fatto di arredamento. Non importa quindi se amate lo stile rustico o il moderno. Per una ristrutturazione di base dovrete necessariamente: rimuovere l'impianto idrico vecchio e montare il nuovo, rimuovere i vecchi rivestimenti e le piastrelle e provvedere alla posa dei nuovi materiali, installare l'impianto a gas, tinteggiare e infine scegliere l'arredamento della nuova cucina.
 
 
Per ristrutturare una cucina entrate nell'ordine di idee che la qualità è l'elemento che dovrà caratterizzare tutti i materiali scelti. Il perchè è presto detto. Dopo il bagno, la cucina è la stanza della casa più importante e necessaria, nonchè il luogo nel quale trascorriamo più tempo, specie se c'è abbastanza spazio per renderla abitabile. Acqua, odori e umidità in questo ambiente sono all'ordine del giorno, quindi i materiali scelti per gli arredi e per i rivestimenti devono evitare il più possibile infiltrazioni, formazione di muffe e altri spiacevoli incidenti. Ecco quindi alcuni consigli.
 
Per i pavimenti, potete rimuovere le vecchie piastrelle oppure scegliere di posizionare le nuove sulle vecchie, magari di uno spessore più sottile di quelle standard per evitare che non vi si chiudano più le porte. In commercio ci sono molti prodotti di questo tipo che vi permetteranno di evitare il fastidio di cocci, calcinacci e polvere per casa.
 
 
Il top: deve resistere a graffi, unto, acidi, essere igienico e idrorepellente. Evitate il tradizionale acciaio perchè è più facile che si graffi e diventi antiestetico. Preferite materiali nuovi come okite, staron o solidtop, che sono altamente resistenti alle più comuni operazioni che si svolgono in una cucina e non si deteriorano.
 
 
Ristrutturare la cucina è un momento molto delicato, perciò e bene affidarsi a personale specializzato evitando di mettersi nelle mani di pseudo-professionisti improvvisati per risparmiare qualcosa. Rischiate di pagare molto di più al primo intoppo. Richiedete un preventivo gratuito ad aziende conosciute della vostra città.
 
 
costi di una ristrutturazione? Varieranno in relazione ai metri quadri del vostro ambiente e ai materiali scelti, ma grosso modo le cifre non sono quasi mai inferiori ai 3.000 euro.
 
Se desiderate ristrutturare la cucina pianificate con cura ogni cosa, magari ricorrendo ai consigli di un buon architetto per ottimizzare i costi e realizzare una stanza calorosa ed accogliente dove trascorrere i vostri piacevoli momenti in casa.

 

  • Nel momento in cui si effettuano dei lavori di ristrutturazione è molto importante scegliere gli elettrodomestici per la cucina con attenzione: infatti quello per gli elettrodomestici della cucina è un investimento economicamente rilevante e questi elettrodomestici dovrebbero restare nella cucia di un’abitazione per un periodo di tempo abbastanza lungo, influenzando sia il design della stessa s

  • Nel momento in cui si va a ristrutturare una cucina diventa necessario anche scegliere un frigorifero: ovviamente la prima scelta che è necessario effettuare è quella fra frigorifero da incasso e frigorifero di libera installazione.

Contattaci

Contattaci per avere un semplice consiglio, un preventivo e/o un sopralluogo gratuito per trovare la migliore soluzione per le tue esigenze! Operiamo in tutta Italia.