Costo rifacimento impianto elettrico: calcolare una media di 50 euro a punto luce

Per valutare il costo rifacimento impianto elettrico è necessario contare i punti luce presenti in casa, intendendo tutti i punti dove c’è erogazione o modulazione di energia elettrica: interruttori, prese di corrente, prese TV, erogatori, invertitori, portalampade ecc… 
 
Ogni punto luce va moltiplicato per € 55 (possono variare da € 45 a € 60 nelle varie regioni italiane) per fare una stima ragionevole. 
 
Il prezzo comprende tutto: materiali, corrugati (tubi di plastica di gomma flessibile), scatole, quadri elettrici, manodopera e utile per l’impresa. Sono esclusi interventi straordinari, rifiniture o opere di muratura. Tenendo sempre presente che il costo rifacimento impianto elettrico per un’abitazione sarà differente da quello per un capannone industriale: negli appartamenti l’impianto ha già una predisposizione adeguata alle norme di legge. 
 
Il prezzo proposto per il costo rifacimento impianto elettrico va considerato Iva inclusa, ma si riferisce all’utilizzo di placche standard in alluminio: le mascherine che coprono le scatole elettriche incastonate nel muro base costano € 2 l’una. Volendo sceglierne di particolare e più sofisticate il costo rifacimento impianto elettrico sale. 
 
Il costo rifacimento impianto elettrico comprende un centralino, che contiene gli interruttori magnetotermici e quello differenziale “salvavita” e si trova vicino all’entrata della casa, le prese per gli attacchi degli elettrodomestici, gli interruttori semplici o composti per comandare i punti luce e il sistema di messa a terra che è all’interno del centralino, fusibili e scaricatori. 
 
Il costo rifacimento impianto elettrico per un appartamento standard, con 60 punti luce, prevede un importo complessivo di 3.000 / 3.600 euro, Iva inclusa. 
 
Fondamentale nella progettazione e ristrutturazione di un impianto è il rispetto delle norme del Comitato Elettronico Italiano (CEI). Gli impianti elettrici in bassa tensione alimentati da un ente elettrocommerciale devono comprendere un impianto di messa a terra (sistema TT) in quanto necessario per la protezione dai contatti indiretti. 
 
È importante la stesura dello schema elettrico dell’abitazione, una rappresentazione chiara influisce sulla possibilità di agire sul circuito per manutenzione e malfunzione in modo facile ed immediato. Non tutti i costruttori ed elettricisti impiegano la stessa accuratezza e perizia per il grafico. 
 
Quando si chiede un preventivo tenere in considerazione, per la credibilità dello stesso, ogni aspetto: la serietà delle proposte e dei prezzi, il tempo di redazione dello stesso, la richiesta di eventuale sopraluogo (fornire all’impresa la planimetria dell’ambiente interessato al rifacimento è sufficiente) sono gli elementi per valutare quanto il costo rifacimento impianto elettrico proposto sia valido. 
 
Contattaci

Contattaci per avere un semplice consiglio, un preventivo e/o un sopralluogo gratuito per trovare la migliore soluzione per le tue esigenze! Operiamo in tutta Italia.